ESET Security Days Roma – Il Ransomware nelle Aziende

Il ransomware è in crescita, sempre più aziende e organizzazioni cadono vittima dei cybercriminali che chiedono un riscatto per “liberare” i dati informatici.

Qual è l’impatto nelle aziende e nelle istituzioni? Chi risponde dei dati persi? Quali le ripercussioni legali?

Affronteremo il tema con esperti, giuristi, tecnici e funzionari delle forze armate.

Agenda

09:00 – 09:30 Registrazione
09:30 – 09:40 Benvenuto/introduzione alla giornata
09:40 – 10:00 Corrado Giustozzi
10:00 – 10:20 Emanuele Florindi
10:20 – 10:40 Gianni Amato
10:40 – 11:00 Andrea Raffaelli
11:00 – 11:20 coffee break
11:20 – 11:40 ESET: helpdesk e ransomware
11:40 – 12:00 ESET: strategie di difesa
12:00 – 13:00 Tavola rotonda
13:00 – 14:00 Pranzo
14:00 – 16:00 Incontri singoli e approfondimenti

Corrado Giustozzi


Corrado Giustozzi

Esperto di sicurezza cibernetica presso l’Agenzia per l’Italia Digitale per lo sviluppo del CERT della Pubblica Amministrazione, membro per i mandati 2010-2012, 2012-2015 e 2015-2017 del Permanent Stakeholders’ Group dell’Agenzia dell’Unione Europea per la Sicurezza delle Reti e delle Informazioni (ENISA), membro del Comitato Direttivo di Clusit.

Collabora da oltre quindici anni con il Reparto Indagini Tecniche del ROS Carabinieri nello svolgimento di attività investigative e di contrasto del cybercrime e del cyberterrorismo. Ha collaborato con l’Ufficio delle Nazioni Unite per il Controllo della Droga e la Prevenzione del Crimine (UNODC) su progetti internazionali di contrasto alla cybercriminalità.

Componente del Consiglio Didattico Scientifico del Master Universitario di II livello in Gestione della Sicurezza Informatica della Sapienza Università di Roma, insegna inoltre i temi della cybersecurity e del cybercrime in diversi corsi di Laurea e di Master presso varie università italiane.

Membro di molteplici comitati scientifici e tecnici, giornalista pubblicista e membro dell’Unione Giornalisti Italiani Scientifici (UGIS), svolge da sempre un’intensa attività di divulgazione culturale sui problemi tecnici, sociali e legali della sicurezza delle informazioni. Ha al suo attivo oltre mille articoli e quattro libri.


Andrea Raffaelli


Andrea Raffaelli

Il Ten. Col. Andrea Raffaelli è un Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri è nato a Gavardo in provincia di Brescia nel 1969.

Laureato nel 1993 presso l’Università Statale degli Studi di Milano in Scienze dell’Informazione (oggi Informatica) si è arruolato nel 1996 attraverso un concorso pubblico come Ufficiale del Ruolo Tecnico (oggi Ruolo Tecnico Logistico) nella specialità Informatica e Telematica.

Dopo il corso presso la Scuola Ufficiali, è stato assegnato all’Ufficio Informatica del Comando Generale.

Dal 1997 al 2002 ha occupato differenti posizioni tecniche all’interno del III Reparto dello stesso Comando Generale, diventando nel dicembre 2002 Capo Sezione Reti e Sistemi dell’Ufficio Sistemi Telematici; quest’ultima posizione gli ha consentito di gestire fino al 2008 tutta la sicurezza informatica e telematica della rete periferica e dei sistemi centrali dell’Arma.

Dal settembre 2008 è passato al Raggruppamento Operativo Speciale ove ha ricoperto prima il ruolo di Comandante della 3^ sezione (informatica) del Reparto Indagini Tecniche e dal febbraio dello scorso anno è comandante del neo istituito Reparto Indagini Telematiche.

È inoltre membro del Board e fondatore del Gruppo di lavoro presso Europol denominato EUCTF (European Union Cybercrime Task Force) che si occupa delle tematiche operative relative ai crimini informatici e di quelli compiuti con l’uso della tecnologia nei paesi dell’Unione Europea.

Coopera da anni con le Nazioni Unite, in particolare con l’Ufficio denominato UNODC (United Nations Office on Drugs and Crime) nelle attività di training sul Cybercrime in favore delle polizie dei paesi del Nord Africa e del Medio Oriente.


Emanuele Florindi


Emanuele Florindi

Avvocato, si occupa prevalentemente di diritto dell’informatica, bioetica e tutela dei minori. Membro del direttivo AISF (Accademia Internazionale di Scienze Forensi) e dello CSIG di Perugia (Centro Studi Informatica Giuridica) tiene frequentemente, in qualità di relatore o docente, corsi e seminari in tema di criminalità informatica, computer forensics e tutela dei minori in rete.

È stato membro del Comitato di Garanzia “Internet e Minori” ed Ufficiale di Complemento in Guardia di Finanza. Sin dal 2000 collabora attivamente, in qualità di consulente, con numerose Procure della Repubblica, coadiuvando gli inquirenti nel corso di indagini inerenti reati di criminalità informatica. Autore di varie pubblicazioni in materia, è professore a contratto del corso di diritto dell’informatica presso il corso di Laurea in Informatica.


Gianni Amato


Gianni Amato

Ricercatore di sicurezza informatica con particolare attenzione all’analisi del malware, alla digital forensics e alle tematiche che ruotano attorno la cyber security. Ha svolto attività di consulenza per le Forze dell’Ordine e per società italiane ed estere che operano in ambito PA e militare. Attualmente ricopre il ruolo di Senior Security Analyst presso il CERT-PA.

Il CERT-PA è una struttura che opera all’interno dell’Agenzia per l’Italia Digitale ed è preposta al trattamento degli incidenti di sicurezza informatica del dominio costituito dalle pubbliche amministrazioni.